ItalianEnglishGerman
Joomla extensions and Joomla templates by JoomlaShine.com
Newsletter Item  [ back ]
Date: 2014-06-05 19:01:09
VENERDI' 6 GIUGNO Gerardo Balestrieri in concerto

Il ristorante della Masseria questa settimana è aperto:
Giovedì 5 cena
Venerdì 6 pranzo e cena con concerto
Sabato cena
Domenica pranzo


VENERDI' 6 giugno
GERARDO BALESTRIERI

IN CONCERTO



Quizas, pur contenendo soltanto materiale di altri autori rivisitato è in toto
un album di Gerardo Balestrieri che si appropria, in modo stupefacente, di
detti tasselli musicali del passato rendendoli tout court materiale suo, con il
suo dna e la sua impronta. Sicuramente uno dei tributi più “importanti” mai
usciti in campo discografico. Come valore intrinseco d’importanza nel nostro
paese possiamo citare Gatti randagi, ma li si trattava di artisti vari. Qua è
un solo esecutore e musicista che si cimenta e diletta in un
tributo/riconoscimento ad ampio spettro/raggio verso spiriti liberi che hanno
precedentemente onorato il dio del pentagramma. Diciotto tasselli di
insuperabile valore e livello esplicati con una forza, una grazia e anche un
rispetto che non ha eguali. Se da questo Premio Tenco dovessimo estrapolare una
minima manciata d’opere da consegnare ai posteri ecco Quizas ne sarebbe uno
dei, pochi, esempi illuminanti. Balestrieri, al suo quarto album, si cimenta, o
si diletta, diremmo mirabilmente, oltre che in italiano ovviamente, anche in
francese, spagnolo, greco, inglese e chissà ancora cosa c’è nascosto tra i
solchi di questo splendido disco che non abbiam ancora notato. Il Balestrieri,
turbine di etnìe, città, movimenti viaggi ed esperienze, per una sua completa
stroriografia vi rimandiamo a internet dove in due pagine è esemplificata la
sua intensa esistenza artistica, coniuga artisti a lui, a noi, cari,
ricoprendoli di una patina luccicante che vive da sola ed esalta cuori, tacchi,
orecchie e pance di chi lo ascolta. Per fare qualche nome possiamo citare
Renato Carosone, Tom Waits, Paolo Conte, Serge Gainsbourg, De André e almeno
altrettanti artisti forse meno noti ma che in questo calderone di una trentina
di brani abbarbicati ed attorcigliati l’uno con l’altro danno uno straordinario
esempio di multietnicità culturale che raramente avevamo ascoltato a questi
livelli nel nostro paese. Dai più nordici Balcani ai più meridionali lidi
sudamericani si srotola la geniale impronta che Balestrieri appunto qui
riassume raccogliendo e facendo propri gioielli sparsi come trecce al vento che
anche i ricci non possono non apprezzare. Tra i dischi dell’anno! Superbo!

Ad accompagnarlo ci saranno
Matteo Cancedda (percussioni)
Giorgio Boffa (contrabbasso)



VENERDI' 13 giugno

A COSA SERVE LA POESIA

Parole di Giuseppe Semeraro e Fabio Inglese
Musiche di Leone Marco Bartolo.



VENERDI' 27 giugno

FOLK BARBECUE

in collaborazione con LOBELLO RECORDS
si conosceranno quanto prima i nomi degli ospiti